Raffaele Sarnataro

Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni

 Osservatorio sulla natura, Scienza & Territorio  Commenti disabilitati su Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni
Gen 252018
 

Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni

Guida Naturalistica di Campo ai Molluschi Terrestri dei Monti Alburni

Biologia, ecologia, distribuzione e conservazione.

Quaderni della Biodiversità n.4

A cura di

Nicola MAIO, Agnese PETRACCIOLI; Paolo CROVATO, Ivano NIERO, Camillo PIGNATARO, Gaetano ODIERNA

 

Presentazione del Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

L’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni perseguendo la sua politica tesa a valorizzare lo stato di conservazione della biodiversità del proprio territorio ha deciso di presentare un altro “quaderno” della collana editoriale del Parco per approfondire la conoscenza della notevole varietà di forme della malacofauna terrestre presente sui Monti Alburni. I lavori fino ad oggi svolti su questo territorio sono scarsi e frammentari, tant’è che nel presente volume vengono citate per la prima volta numerose entità mai segnalate, alcune addirittura mai repertate nell’intera Campania.

Le ricerche sono durate a lungo nelle loro fasi di raccolta campioni, esame degli stessi, determinazione e studio delle specie, elaborazione dei risultati, ecc. e sono state condotte cercando di esplorare quanti più ambienti possibili al fine di ricavarne un quadro abbastanza esaustivo delle popolazioni malacologiche.

Lo studio è stato condotto allo scopo di soddisfare la curiosità dell’appassionato che voglia approcciarsi alla materia e che troverà nel testo particolari necessari al riconoscimento delle diverse specie e alla conoscenza delle loro abitudini. Non mancano spunti scientifici che dimostrano la serietà e la profondità degli studi condotti dagli autori. Diverse problematiche riguardanti la tassonomia sono state messe a punto, il che certamente servirà per ulteriori studi relativi alle singole specie. Le indagini genetiche fino ad oggi condotte da alcuni degli autori e quelle che seguiranno saranno determinanti per approfondire e sviluppare ulteriori ricerche.

La guida offre numerosissime immagini degli animali e degli ambienti in cui vivono che sicuramente forniscono un notevole supporto al testo scritto e che speriamo stimolino la curiosità del lettore suscitando in lui il desiderio di approfondire la conoscenza della grande e straordinaria biodiversità del nostro Parco.

Tommaso Pellegrino

Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

Secondo Convegno “Didattica delle Scienze”

 Eventi  Commenti disabilitati su Secondo Convegno “Didattica delle Scienze”
Gen 252018
 

Si svolgerà a Potenza  il 23 e 24 febbraio 2018  il secondo Convegno di Didattica delle Scienze, dal titolo:

La transizione dalla secondaria di 1° grado a quella di 2° grado nell’insegnamento delle scienze. I colori , un percorso possibile”  (locandina)

Il convegno è rivolto in particolare ai docenti di scienze della scuola secondaria di primo grado e del biennio della secondaria di secondo grado

I principali obiettivi dell’iniziativa sono: 

  •  analizzare la discontinuità nell’insegnamento delle scienze  nel passaggio dalla scuola secondaria di 1° a quella di 2° grado e proporre percorsi e strategie didattiche per superarla
  • riflettere  sulle problematiche psico-pedagogiche dei ragazzi nelle fasce d’età 11-14 e 14- 16
  •  sottolineare l’unitarietà della scienza (chimica, biologia, scienze naturali, geologia, fisica)  attraverso la presentazione del percorso tematico  “I colori”, l’organizzazione di laboratori e gruppi di lavoro, la ricerca del filo conduttore nella trasversalità delle scienze e del loro insegnamento.

Il termine per l’iscrizione è posticipato al 31 gennaio, per la la segreteria organizzativa rivolgersi a Irene Donnoli  iredon72@gmail.com, altre informazioni e programma nella brochure.

Scarica la Scheda di adesione al convegno Didattica delle scienze 2018.

“Solve Climate Change” competition

 Area Studenti, Eventi, News, Progetti  Commenti disabilitati su “Solve Climate Change” competition
Gen 242018
 

The 2018 Spellman High Voltage Electronics
Clean Tech Competition is here!

Challenge your students to “Solve Climate Change”
Registration is open!

Win up to $10,000!

            Climate change is real, the effects are far-reaching and the consequences will be devastating if nothing is done to mitigate them. It will be the next generation of scientific minds to create the idea or find the solution that will mitigate the effects of the human-changed climate. So, how can you get your students help?

Registration is open and waiting for the students of Italy! 2017 saw 26 different nations sign teams up to be a part of the Competition and with your help, we can continue to grow that number in 2018, but we can’t do it alone. So far 12 different nations have signed up teams: Canada, China, Egypt, Fiji, France, India, Indonesia, Ireland, Jamaica, Moldova, Singapore, Spain and the United States. This is a wonderful opportunity for the high school students in Italy to show the world they’re capable of changing it for the better! I want this to be an opportunity for the high school students that ANISN serves to show their knowledge and passion for STEM to the world as we try to solve the very real issue the world is facing: Climate Change. 

 

The Clean Tech Competition is an international research and design challenge for 15-18 year old pre-university students. This is an educational opportunity for students across the world that challenges students to be innovative while encouraging their passion for the sciences and we want all the eligible students of Italy to participate in this year’s competition!

Now is the time to tell your teachers and spread the word to the students so they can gather their teams and get ready to register! There is no limit to the number of teams per school/ organization and I hope to see many registrations thanks to ANISN. I hope that in your position, you can help get this information to the students your organization serves.

 

The Clean Tech Competition is an international research and design challenge for 15-18 year old pre-university students. This is an educational opportunity for students across the world that challenges students to be innovative while encouraging their passion for the sciences and we want all the eligible students of Italy to participate in this year’s competition! Now is the time to tell your teachers and spread the word to the students so they can gather their teams and get ready to register! There is no limit to the number of teams per school/ organization and I hope to see many registrations thanks to ANISN.

 

Competition Information
Each year, the Spellman High Voltage Electronics Clean Tech Competition encourages scientific understanding of real-world issues and the integration of environmentally responsible energy sources.

  • The 2018 Challenge: “Solving Climate Change” asks students to develop a clean technology solution to the many problems associate with climate change.
  • Teams consist of 1-3 students, are assisted by a Team Leader (i.e. parent, teacher, or mentor), to develop a written proposal.
  • No limit to the number of teams per school!
  • There is no entry fee.
  • Online registration is open here!
  • First Round Paper Submissions are due April 13, 2018.
  • 10 Finalist Teams will be selected, given a $200 (USD) stipend and matched with a Mentor to help them prepare a Prototype and presentation for the Finalist Event.
  • Finalists compete for the $10,000 (USD) grand prize and a ‘Continued Mentorship’
  • Final event to happen at Stony Brook University, New York, USA July 12, 2018!

 

How can your students get involved?

To help bring the Clean Tech Competition to your organization’s students, we ask that you share information about this opportunity with students, fellow educators, and parents. Feel free to distribute the following informational documents:

If you have any questions regarding the competition details, or how to incorporate the competition into your curriculum, please contact us. 

 

Contact Information
Competition Administrator: Mr. Frank DiGiovanni     * Email: cleantech@cstl.org

( Phone: +1-516-764-0045
: Website: www.cleantechcompetition.org
Facebook & Twitter

#SolveClimateChange

“From young minds come fresh solutions”

Appuntamenti estivi al CERN

 Area Studenti, Didattica & Progetti, News  Commenti disabilitati su Appuntamenti estivi al CERN
Gen 142018
 

Appuntamenti estivi al CERN

Insegnanti e studenti della scuola secondaria possono partecipare nel 2018 a numerosi corsi estivi presso l’Organizzazione europea per la Ricerca Nucleare (CERN), che ha appena pubblicato il nuovo catalogo dei corsi sul suo sito web.

Gli insegnanti della scuola secondaria possono iscriversi o a un corso intensivo di tre settimane dall’1 al 21 luglio 2018 o a un programma residenziale di due settimane dal 5 al 18 agosto 2018. Il primo corso, denominato programma CERN per insegnanti della scuola superiore (HST – High School Teacher Programme), si tiene ogni anno dal 1998. Presenta le recenti scoperte nel campo della fisica delle particelle, risorse didattiche correlate e opportunità di collaborazione. Il secondo, programma internazionale settimanale per insegnanti (ITW – International Teacher Weeks Programme), si è svolto per la prima volta nel 2017. È aperto a insegnanti che desiderano aggiornare le proprie conoscenze riguardanti la fisica delle particelle, le tecnologie associate e temi correlati in collaborazione con i propri colleghi. Le iscrizioni a entrambi i programmi sono aperte fino al 21 gennaio 2018.

Gli studenti della scuola superiore possono iscriversi alla seconda edizione del S’Cool Lab Summer CAMP, che si tiene dal 24 luglio al 4 agosto 2018. Le iscrizioni a questo programma sono aperte fino al 5 febbraio 2018

http://teacher-programmes.web.cern.ch/

STEMFORYOUTH

 Didattica & Progetti  Commenti disabilitati su STEMFORYOUTH
Gen 142018
 

STEMFORYOUTH

STEMFORYOUTH è un progetto educativo finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del maggior programma per la ricerca e l’innovazione, Horizon 2020. Il progetto, coordinato dal Politecnico di Varsavia, coinvolge 10 partner distribuiti in 6 paesi europei e vede la Fondazione Veronesi come responsabile della comunicazione del progetto al mondo esterno.
La motivazione di STEMFORYOUTH nasce dalla crescente necessità nel mercato del lavoro di profili scientifici, e dalle difficoltà delle scuole nell’indirizzare gli adolescenti verso una carriera scientifica.  
Il progetto ha realizzato una serie di kit didattici  “chiavi in mano” per l’utilizzo gratuito da parte degli insegnanti. I kit vertono su 7 materie: chimica, matematica, ingegneria, fisica, astronomia, medicina e citizen science, innovativa pratica trasversale in cui persone senza formazione specifica realizzano progetti scientifici attinenti a tematiche di loro interesse.
La fondazione Umberto Veronesi ha realizzato il kit didattico di medicina, creando 6 moduli su argomenti chiave della materia, all’interno dei quali il docente potrà trovare linee guida per condurre la lezione, materiale didattico per gli studenti, simulazioni, test di valutazione o verifica e contenuti creativi esterni collegati all’argomento, quali video, link e giochi interattivi.

La fondazione Umberto Veronesi avrebbe molto interesse a che uno dei loro moduli  venisse sperimentato nelle classi:

per ogni modulo è fornita una presentazione PowerPoint e una traccia di approfondimento per l’insegnante, in italiano e in inglese.

Ecco quelli a disposizione:

  • Big Data
  • Bioetica
  • Epigenetica
  • Medicina di genere
  • Genome editing
  • Medicina di precisione

 

Ogni modulo richiede dalle 2 alle 4 ore per essere svolto in classe, lasciando ampia libertà di scelta. I moduli sono disponibili in italiano.

Il link per scaricare i moduli è il seguente
http://www.stem4youth.eu/medicine/

https://olcms.stem4youth.pl/discipline

 

L’unico limite temporale è quello di provare i moduli entro il 28 di febbraio 2018.

per ulteriori informazioni

Alessandro Vitale

 

EVENTI E PROGETTI EDUCATIVI

Stem for Youth Project Coordinator

__________________________

Fondazione Umberto Veronesi

Piazza Velasca 5 – 20122 Milano

Tel. +39 338 7864083

 

www.fondazioneveronesi.it

Corso di formazione per insegnanti di discipline scientifiche

 Dalle sezioni  Commenti disabilitati su Corso di formazione per insegnanti di discipline scientifiche
Gen 102018
 

Corso di formazione per insegnanti di discipline scientifiche
Percorsi di scienze integrate: approcci sperimentali multidisciplinari
La comprensione attraverso la sperimentazione, verso le competenze

Il giorno 19 gennaio 2018 prenderà l’avvio a Palermo un corso di formazione per insegnanti di discipline scientifiche realizzato da Natura Vivente in collaborazione con ANISN_Palermo dal titolo:

“Percorsi di scienze integrate: approcci sperimentali multidisciplinari. La comprensione attraverso la sperimentazione, verso le competenze“.

Il corso, della durata di trenta ore, avrà come obiettivo quello di proporre, illustrare e confrontarsi sulle opportunità per l’impiego della sperimentalità come veicolo didattico nel contesto dell’insegnamento delle Scienze, in particolare nel campo della biologia, delle biotecnologie, della chimica e delle scienze della Terra.

Struttura del corso

Il corso prevede di affrontare quattro temi: uno di chimica, due di area biologica e uno di scienze della terra, suddividendo la trattazione di ognuno di essi in due incontri distinti.

Nel primo incontro di ogni tema verranno proposte delle esperienze, realizzandole in pratica e discutendone la valenza didattica.

Nel secondo incontro di ogni tema, coffee and Science, i partecipanti verranno divisi in gruppi di lavoro indipendenti per discutere criticità e particolarità di quel tema e di quell’approccio sulla base di punti di discussione stabiliti. Infine, avverrà un confronto generale fra tutti i partecipanti.

Al seguente link la locandina e il programma del corso

http://www.naturavivente.org/pagine/51-corso-di-formazione-per-insegnanti-di-discipline-scientifiche.asp

Concorso Scientifico Nazionale Torricelli-web

 Area Studenti, News  Commenti disabilitati su Concorso Scientifico Nazionale Torricelli-web
Gen 102018
 

Concorso Scientifico Nazionale Torricelli-web

Il Liceo Torricelli-Ballardini di Faenza, l’Istituto Tecnico Baldini di Ravenna, il Liceo Ricci Curbastro di Lugo, Confindustria Romagna, gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Romagna e Fondazione Ettore Sansavini, indicono il concorso nazionale “Torricelli-web”. L’iniziativa si attua con il patrocinio del Comune di Faenza e del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISTEC-CNR).

Possono partecipare al concorso gruppi costituiti da un minimo di tre fino a un massimo di cinque studenti del secondo biennio (e anno conclusivo) delle scuole secondarie di secondo grado di tutto il territorio nazionale. A ciascun gruppo si aggiunge, in qualità di tutor, un docente dell’istituto frequentato dagli studenti partecipanti. I gruppi potranno essere costituiti anche da studenti di classi diverse dello stesso istituto.

 

I gruppi partecipanti dovranno sviluppare un’idea originale legata alla tematica proposta. I lavori potranno includere costruzioni di prototipi, simulazioni, esperimenti o simili. I lavori dovranno essere presentati attraverso un video della durata massima di 5 minuti o una presentazione con un massimo di cinquanta slide.

Il tema dell’edizione 2017/18 è “Green chemistry, riciclo, energie alternative: strategie combinate per la salvaguardia del pianeta”

 

Modulo di adesione Torricelli-web 2017-2018

Regolamento Modulo di adesione Torricelli-web 2017-2018

Tema Modulo di adesione Torricelli-web 2017-2018

Conferenza Finale progetto Ark of Inquiry

 Ark of Inquiry  Commenti disabilitati su Conferenza Finale progetto Ark of Inquiry
Dic 262017
 

Alla Conferenza Finale del progetto Ark of Inquiry tenutasi a Parigi presso il quartier generale dell’UNESCO lo scorso 20 novembre  hanno partecipato per l’ANISN: Anna Pascucci, Paola Bortolon, Floriana Fabbrini ed Emanuele Piccioni, che hanno rappresentato i docenti italiani nelle discussioni di gruppo.

Foto Conferenza finale Ark of Inquiry

Rubrica “Alternanza Scuola – Lavoro”

 @nisninforma, La nuova scuola  Commenti disabilitati su Rubrica “Alternanza Scuola – Lavoro”
Dic 262017
 

In questa rubrica, periodicamente aggiornata, l’ANISN riporta idee ed opinioni, suggerimenti e resoconti di esperienze in area scientifica, relativi all’alternanza scuola-lavoro.
L’ANISN è attenta a questo argomento di attualità e, come già comunicato in un articolo precedente, invita tutti i colleghi ad inviare contributi su questa tematica a redazione@anisn.it.
_____________________________________

  • Dal socio Giovanni Brancaccio
Il socio segnala un progetto che prevede l’attuazione di percorsi scientifici in regime di alternanza scuola-lavoro in collaborazione con un partner recentemente inserito nel registro nazionale del MIUR, Accademia MedEATerranea, il cui direttore scientifico è il professore Antonio Giordano, medico e scienziato, famoso per aver isolato e clonato, nel 1993, il gene oncosoprressore Rb2/p130.
L’alternanza scuola-lavoro è all’insegna della ricerca e dell’innovazione: il “Liceo Scientifico – indirizzo Scienze Applicate Federico Quercia” di Marcianise aderisce al progetto “Educare i giovani alla ricerca” del Polo Scientifico “Giovan Giacomo Giordano”, con la costituzione di un’ “Impresa Formativa  Simulata”.
Partner d’eccellenza “Accademia MedEATerranea”, accreditata ed inserita nel registro nazionale del MIUR, che supporta l’iniziativa MEDFOOD – TRE G.
Finalità del progetto è quella di indirizzare gli studenti del triennio ad uno studio consapevole su ambiente, salute e inquinamento, con un approccio pratico-scientifico alle materie in questione.  
Protagonisti gli studenti, che avranno l’opportunità di costituire un’ impresa formativa simulata, promotrice del miglioramento della qualità della vita sul territorio. Un ponte tra ricerca, aziende e consumatori: i risultati del lavoro effettuato dai ragazzi, in collaborazione con il prof. Brancaccio e i ricercatori di “Sbarro Healt Research Organization- Temple University di Filadelfia“, verranno acquisiti da Accademia MedEATerranea e, sul territorio di Marcianise, dal Cafeina Eat di Antonio Letizia con giornate della dieta mediterranea, elaborando piatti a prezzi ordinari e divulgando i risultati a cui è giunta la ricerca scientifica.
Destinatari principali degli studi della MEDFOOD 3G, impresa formativa simulata, coloro che rientrano tra i ‘soggetti vulnerabili‘ affetti da invalidità, disabilità o gravi patologie. Prima ancora, gli studenti elaboreranno e sperimenteranno le ricette scientifiche presso i laboratori dell’Accademia, usufruendo del contributo di università, centri di ricerca, imprese che operano nel settore alimentare.
L’uso estensivo di lezioni attraverso collegamenti Skype (rispettando la programmazione offerta da SHRO) con i ricercatori del team del prof. Antonio Giordano nell’ambito dei SSD biologici, proietterà lo studente a contatto col mondo dell’innovazione.
 
Allegati e link utili: