Raffaele Sarnataro

Summer School “Summer in Science”

 Concorsi, Concorsi per studenti, Didattica & Progetti  Commenti disabilitati su Summer School “Summer in Science”
Apr 152019
 

Sono aperte le iscrizioni alla Terza Edizione di Summer in Science, la prima Summer School internazionale destinata a studenti e studentesse del IV anno delle scuole superiori e organizzata dall’Associazione Adamas Scienza in collaborazione con lo European Molecular Biology Laboratory (EMBL).

In allegato il programma formativo.

Il termine ultimo per la pre-iscrizione è il giorno 8 maggio 2019, e per maggiori informazioni vi rimandiamo alla pagina: www.summerinscience.org o all’email summerinscience@adamascienza.com

 

Decifrato il genoma del grano duro, varietà Svevo

 Biologia, Novità dalla ricerca, Scienza & Territorio  Commenti disabilitati su Decifrato il genoma del grano duro, varietà Svevo
Apr 152019
 

Decifrato il genoma del grano duro, varietà Svevo.

È di questi giorni (aprile 2019), la notizia che è stata completata la mappa genetica del grano duro: “il Dna della pasta”. La ricerca, realizzata tra Italia e Stati Uniti, è pubblicata sulla rivista Nature Genetics (aprile 2019) ed è stata realizzata da un gruppo internazionale di 60 ricercatori di 7 paesi diversi guidato da Luigi Cattivelli del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Economia Agraria (Crea) che l’ha anche finanziata. Per l’Italia vi hanno partecipato l’università di Bologna e il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) con il ruolo decisivo del Crea di Foggia.

 Il genoma del grano duro è risultato essere quasi quattro volte più grande del Dna umano. Secondo il primo autore della ricerca, Marco Maccaferri dell’Università di Bologna, nella mappa del DNA di questo frumento si possono individuare le distinte firmedi DNA che sono state importanti per l’evoluzione e la coltivazione del grano duro. La ricerca ha decifrato la mappa genetica dei 14 cromosomi del grano duro Svevo, sequenziando 66.000 geni, e identificando decine di migliaia di marcatori molecolari che potranno essere adoperati per il miglioramento di alcuni specifici caratteri del frumento. Lo studio è servito anche per identificare le principali tappe evolutive che hanno portato dal farro selvatico al moderno grano duro. Il risultato dello studio è importante anche per la sicurezza alimentare, in quanto consente di tracciare le varietà di frumento con grande affidabilità.

Per saperne di più:

Marco Maccaferri 

Neil S. Harris

Luigi Cattivelli  in: Nature Genetics (2019): Durum wheat genome highlights past domestication signatures and future improvement targets

 

https://www.immediato.net/2019/04/09/grano-scoperto-dna-della…

STEM Discovery Week 2019

 Didattica & Progetti, Eventi  Commenti disabilitati su STEM Discovery Week 2019
Apr 082019
 

DA SCIENTIX

 


 STEM Discovery Week 2019

#STEMDiscoveryWeek è un’iniziativa internazionale  che incoraggia progetti, organizzazioni e scuole di tutta Europa e del mondo a condividere le loro migliori pratiche nell’uso di innovative risorse STEM (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica). Lo slogan per la campagna di quest’anno è: “le migliori pratiche nell’uso di risorse STEM innovative”. L’obiettivo principaleè la presentazione di materiali per l’insegnamento e di altre risorse didattiche.

Vuoi diventare partner?

Se organizzi un’attività STEM dal 1 ° febbraio al 30 aprile 2019, aggiungila alla mappa delle attività di STEM Discovery Week e partecipa a numerosi concorsi con premi interessanti come un invito a diversi workshop che si terranno a Bruxelles a cura di da European Schoolnet o Scientix.

Impegnandosi alla STEM Discovery Week 2019, i partner accettano di:

  • Organizzare e condividere informazioni su attività e azioni nell’educazione STEM nell’ambito della campagna STEM Discovery Week.
  • Incoraggiare terze parti a sostenere e partecipare all’iniziativa organizzando attività STEM o azioni proprie e condividendo informazioni su di esse nell’ambito della campagna STEM Discovery Week.
  • Pubblicare sulla propria pagina web informazioni a supporto della campagna STEM Discovery Week, facilitando così uno scambio attivo di informazioni tra progetti, organizzazioni e scuole.

Per ulteriori informazioni sulle fasi di registrazione che i potenziali partner devono seguire, consultare questo documento http://www.scientix.eu/documents/10137/784662/SDW2019_Call_For_Action_Projects.pdf/2bf27dc9-24b9-4787-ab68-96e67e86d621

 

È necessario registrare la propria attività in un modulo https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScCHwY1xVxIi6ALMw9hKf_P8pI7xI21I_cGPBOcVd-6TN6Ecw/viewform

Un esempio  di attività è il concorso Next-Lab: realizzare una storia di implementazione Go-Lab che coinvolga l’intera scuola per introdurre Go-Lab come metodologia didattica per un’intera scuola: http://www.scientix.eu/news/news-all/news-detail?articleId=834103

La prima cosa da fare è inviare la tua storia di implementazione Go-Lab alla mappa della STEM Discovery Week 2019. Nel modulo potrai scaricare il modello per la presentazione, a tale fine seleziona l’opzione corrispondente al concorso Next Lab. Una volta compilato il modello, dovrai inviare la tua storia via email. Ti contatteremo se avremo ulteriori domande sul contenuto della tua attività.

Per partecipare al concorso, la tua attività dovrà soddisfare i seguenti criteri

  • La tua attività deve essere inclusa nella mappa delle attività della STEM Discovery Week
  • La storia di implementazione Go-Lab che ha coinvolto l’intera scuola deve essere inviata via email entro il 28 aprile 2019
  • La relazione deve includere l’opinione della tua scuola come comunità (studenti, insegnanti, dirigenti…)

Il vincitore sarà invitato a partecipare ad un workshop dei progetti scientifici nel Future Classroom Lab (SPW30) in programma a Bruxelles a giugno 2019.

STEM DISCOVERY WEEK COMPETITIONS

Visita la sezione delle competizioni sul portale online Scientix per maggiori informazioni.

http://www.scientix.eu/events/campaigns/sdw19

http://www.scientix.eu/events/campaigns/sdw18#p_39_INSTANCE_UCySnAmUz47F

http://www.scientix.eu/events/campaigns/sdw19#submit


L’ANISN compie QUARANTA ANNI!!!

 Chi Siamo, Dalle sezioni  Commenti disabilitati su L’ANISN compie QUARANTA ANNI!!!
Mar 262019
 
Testo con aggiornamento tratto da:
Intervento alla Tavola rotonda “Le attese della Scuola”: il punto di vista dell’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali (ANISN)  
pubblicato nei quaderni Cird n°12, 2015
a cura di Elide CATALFAMO, Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali (ANISN), Presidente Onoraria ANISN Friuli Venezia Giulia

 

L’Associazione nazionale degli Insegnanti di Scienze Naturali compie

QUARANTA ANNI!!!

L’Associazione Nazionale degli Insegnanti di Scienze Naturali (A.N.I.S.N.) è nata nel marzo 1979 nel corso di un Convegno, organizzato a Sorrento dall’Associazione Campana, al quale parteciparono più di mille docenti provenienti da tutta Italia e i nomi più famosi della Scienza di quegli anni.

Nel 1982 si costituiva ufficialmente la maggior parte delle Sezioni locali. Dopo una prima fase di avvio, l’Associazione, grazie alle sue molteplici attività rivolte al mondo della scuola ha avviato importanti collaborazioni con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) e i suoi organi periferici, con l’Accademia delle Scienze – detta dei XL – con l’Accademia dei Lincei e con gli organismi nazionali ed internazionali che si interessano del miglioramento della didattica delle scienze naturali e della corretta gestione dell’ambiente.

L’ANISN è diventata Ente accreditato dal MIUR per la formazione iniziale, in servizio e per l’aggiornamento dei docenti di scienze. Da molti anni l’ANISN è partner di importanti progetti volti alla pratica didattica con metodologie efficaci per favorire l’apprendimento degli studenti in tutti gli ordini di scuola.Organizza convegni nazionali, scuole estive, pubblica un bollettino riservato ai soci e una newsletter mensile. Sul sito web (www.anisn.it), di libero accesso, e su Facebook si trovano tutte le notizie aggiornate e il materiale didattico prodotto.

Il massimo della condivisione dei docenti si evidenzia con la partecipazione alle Olimpiadi delle Scienze Naturali, riservato alle scuole secondarie di secondo grado. Nell’anno scolastico 2018/19 è in fase di svolgimento la diciassettesima edizione.  L’iniziativa, rivolta a tutti gli indirizzi della scuola secondaria di secondo grado, è patrocinata dal MIUR che stanzia annualmente un contributo. Da anni più recenti è avviata anche una competizione scientifica riservata agli studenti della scuola secondaria di primo grado.

Fig.1 – Loghi delle Olimpiadi delle Scienze Naturali e dei Giochi delle Scienze sperimentali.

 

Fig. 2 – Gruppo ANISN con James Watson, scopritore, con Francis Crick, della doppia elica del DNA, alla fase nazionale delle Olimpiadi delle Scienze Naturalia Castellammare di Stabia (NA) nel 2009 (Fonte: Archivio ANISN/ANISNFVG).

Le Olimpiadi delle Scienze Naturalisi pongono l’obiettivo di fornire agli studenti un’opportunità per verificare le loro inclinazioni e attitudini per lo studio e la comprensione dei fenomeni e dei processi naturali. Servono, inoltre, a realizzare un confronto tra le realtà scolastiche delle diverse regioni italiane (su tutto il territorio nazionale sono quasi cinquecento le scuole partecipanti) e a confrontare l’insegnamento delle scienze naturali impartito nella scuola italiana con quello delle altre nazioni nel mondo. Da qualche anno infatti gli studenti italiani selezionati nella fase nazionale partecipano alle Olimpiadi Internazionali di Biologia (IBO – International Biology Olympiad) e alle Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra (IESO – International Earth Science Olympiad), gare nelle quali i nostri studenti ogni anno riportano importanti riconoscimenti e medaglie.

L’Anisn propone anche da sempre stimoli di riflessione sui temi di attualità nei nostri anni, consapevole dei limiti che la nuova, ineludibile necessità di conoscenza può porre all’obiettivo che ha sin qui guidato l’uomo: la libertà di compiere scelte.Concludiamo con il Prof. Giuseppe O. Longo, epistemologo, matematico, scrittore e docente dell’Università degli Studi di Trieste.

«Da una originaria inconsapevolezza beata, l’uomo è passato, attraverso la scienza, a una fase di coscienza dei problemi. Oggi però, attraverso la tecnologia, l’uomo tende a un ritorno all’inconsapevolezza, con tutto ciò che questo comporta. Quali saranno gli effetti di questo mutamento a livello cognitivo? Lo ignoriamo, nessuno è oggi in grado di dare una risposta. Forse, ai posteri che vivranno in questo nuovo ambiente artificiale, non importerà nulla neanche della risposta»[1].
 
[1]Conferenza sul tema Tecnologia e Cultura tenuta dal Prof. Giuseppe O. Longo il 13.12.2001 per il Nucleo Didattico di Matematica presso l’Università degli Studi di Trieste (trascrizione a cura dei soci ANISN Carlo Genzo e Marina Pertot).

Scuola Tutor ESERO

 Didattica & Progetti, ESERO, Eventi, Progetti nazionali  Commenti disabilitati su Scuola Tutor ESERO
Mar 262019
 

Dal 10 al 13 aprile a Bagni di Tivoli, alle porte di Roma, si terrà la scuola di formazione residenziale per i 35 tutor ESERO selezionati nello scorso gennaio, nell’ambito del progetto SPATIO capitanato da ANISN.

La scuola è tenuta da docenti esperti nella formazione con l’intervento di scienziati provenienti dal mondo della ricerca nell’ambito della tematica spazio. Interverranno inoltre i responsabili di ASI ed ESA coinvolti nel progetto ESERO.

In allegato il programma: Programma Scuola Tutor ESERO

 

Per qualsiasi informazione rivolgersi a segreteria@esero.it

 

Indiscienza: IngannaMente

 Dalle sezioni, Eventi  Commenti disabilitati su Indiscienza: IngannaMente
Mar 262019
 

Indiscienza: IngannaMente

Indiscienza è una manifestazione organizzata da Ghislieri Scienza, un’Associazione Universitaria formatasi nel 2014 con lo scopo di promuovere la divulgazione scientifica organizzando cicli di conferenze e laboratori presso il Collegio Ghislieri di Pavia.

Diverse attività sono rivolte sia alle scuole secondarie (di primo e secondo grado) che alle classi delle scuole primarie e d’infanzia, oltre che a visitatori autonomi.

La manifestazione sviluppa ogni anno un tema diverso e l’edizione di quest’anno è intitolata  “IngannaMente”.Essa si svolgerà nell’arco della settimana dall’8 al 14 Aprile.

L’evento per le classi è concepito come un percorso guidato della durata di circa due ore dalle 9.30 alle 12.30 e poi nel pomeriggio dalle 14.00-18.00.

Come ogni anno verranno proposti laboratori e attività di Matematica, Fisica, Biologia, Medicina, Chimica e Scienze della Terra. 

Ci sarà anche un ciclo di conferenze alle ore 18 pertinente al tema.
In allegato l’elenco dei relatori definitivo e la locandina di presentazione del 2019.

Locandina Indiscienza 2019

 

 

 

Congresso ANISN per i 40 anni della fondazione “I rischi naturali e l’uomo: ambiente ed eredità culturale”

 Dalle sezioni, Didattica & Progetti, Eventi, Scienza & Territorio  Commenti disabilitati su Congresso ANISN per i 40 anni della fondazione “I rischi naturali e l’uomo: ambiente ed eredità culturale”
Mar 122019
 

Si svolgerà ad Aosta dal 5 al 9 settembre 2019 il Congresso Nazionale ANISN per celebrare i 40 anni della Fondazione dell’Associazione.

Locandina congresso ANISN 2019 40 anni

Il Manifesto della Diversità e dell’Unità Umana

 Osservatorio sulla scienza  Commenti disabilitati su Il Manifesto della Diversità e dell’Unità Umana
Feb 282019
 
Un gruppo di scienziati e studiosi italiani propone un documento con cui offrire nuovi elementi utili a comprendere il valore della diversità umana e a contrapporsi al tentativo di usare questa diversità come strumento di sopraffazione e di creazione di odio ideologico, per essere più consapevoli dell’errore scientifico, culturale e politico, e della profonda disumanità delle forme vecchie e nuove di razzismo

Il Manifesto della Diversità e dell’Unità Umana https://sites.google.com/uniroma1.it/ilmanifesto ha trovato spazio sulla rivista Nature https://www.nature.com/articles/d41586-019-00668-y e le Scienze http://www.lescienze.it/news/2018/11/29/news/manifesto_diversita_umana-4209193/

 
E’ possibile aderire con la propria firma su  https://sites.google.com/uniroma1.it/ilmanifesto/firme-adesioni, più informazioni possono anche essere trovate sulla pagina facebook https://www.facebook.com/ManifestodellaDiversitaUmana/

School Lab del Living Planet Symposium 2019

 ESERO, Eventi, Progetti nazionali  Commenti disabilitati su School Lab del Living Planet Symposium 2019
Feb 282019
 

Aperte le iscrizioni agli School Lab del Living Planet Symposium 2019

Dal 13 al 17 maggio 2019, si terrà a Milano il Living Planet Symposium (LPS) organizzato dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e sponsorizzato dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). LPS è uno dei convegni più importanti riguardo l’Osservazione della Terra e registra centinaia di scienziati provenienti da tutto il mondo. In concomitanza della conferenza si terranno gli School Lab dedicati alle scuole in cui studenti ed insegnanti potranno partecipare a laboratori tematici sui temi del telerilevamento, dell’osservazione della Terra e dell’esplorazione spaziale. Gli studenti dai 12 ai 18 anni assieme ai loro insegnanti potranno prendere parte a questa importante manifestazione con sessioni a loro dedicate.
Ai ragazzi verranno proposte diverse attività (laboratori interattivi e interventi) ed è possibile iscriversi come intere classi.

ANISN, tramite l’Ufficio ESERO, partecipa attivamente al simposio gestendo insieme ad ASI ed ESA due dei cinque School Lab previsti.

Per partecipare all’evento bisogna registrarsi direttamente al sito del simposio, al seguente link: registrazione LPS.

Per maggiori informazioni visitare il sito web: Living Planet Symposium 2019 o le pagine facebook:
School Lab: https://www.facebook.com/events/954242748113958/
Open Days: https://www.facebook.com/events/338242060365638/