Raffaele Sarnataro

The art of teaching to ignite the passion for Science

 AMGEN Biotech Experience, Eventi, Progetti internazionali  Commenti disabilitati su The art of teaching to ignite the passion for Science
Giu 162022
 

The art of teaching to ignite the passion for Science

Exploring the symphonies of Molecular Biology

Complesso monumentale S. NICOLO’, SPOLETO

30 giugno 2022

Locandina Exploring the symphonies of Molecular Biology

https://festivaldispoleto.com/events/event/larte-di-insegnare-per-accendere-la-passione-per-la-scienza/

https://festivaldispoleto.com/en/events/event/larte-di-insegnare-per-accendere-la-passione-per-la-scienza/

15:30   Welcome

Andrea Sisti Mayor of Spoleto

Eduardo Cetlin, President, Amgen Foundation, USA

Rebecca Lewis, Director, Amgen Biotech Experience Programme, EDC (Education Development Center) Boston, USA

Rossana Bruno, Head Corporate Affairs Amgen Italia

Paola Bortolon, President, Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali (ANISN)

Anna Pascucci, Director, Amgen Biotech Experience Programme Italy, Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali (ANISN)

Chairman: Luigina Renzi,  Coordinator, Amgen Biotech Experience Center – Italy, ANISN

 

16:00   Session I: Community and Strategy of Amgen Biotech Experience programme around the world

The common vision and global challenge through the waves across the ocean

  • Education Development Center ABE Programme Office

Jessica Juliuson, Director of Community and Strategy, ABE Programme Office , EDC, USA

Tara Bennett Bristow, Consultant, ABE Programme Office, EDC, USA

 

  • ABE Massachusetts and Life Sciences Outreach at Harvard University  

Alia Qatarneh, Director, ABE Massachusetts, Harvard University, USA                        

 

  • ABE France
    Alain Bessis, Director, ABE France, École normale supérieure, Paris, France

 

  • ABE Italy

Anna Pascucci, Director, Amgen Biotech Experience Programme Italy, ANISN

Luigina Renzi Coordinator, Amgen Biotech Experience Center – Italy, ANISN

 

Chairman: Anna Pascucci, Director, Amgen Biotech Experience Programme Italy, ANISN

 

17:15    Session II: Commitment of the scientific partnership

The alliance with the scientific community to inspire the next generation of scientists               

  • Aldo Donizetti, Department of BiologyUniversity of Naples “Federico II”

 

  • Stefania Grillo, Institute of Biosciences and BioResources (IBBR), National Research Council

 

  • Cristina Miceli, International School of Advanced Studies- University of Camerino

 

Chairman: Roberta De Stasio Department of Biology – University of Naples “Federico II”

 

18:00 Session III: Multifaceted expressions of Italian educational community 

Playing the notes of the Molecular Biology symphony at school.

  • ABE Italy Teachers recognition

 

  • Exhibition and demonstration of students and teachers involved in ABE programme

 

19:30  Conclusion

 

Information and contact : web sites:  ABE  www.amgenbiotechexperience.com

ABE Italy https://amgenbiotechexperience.net/it/eng  e- mail: info.abe@anisn.it

 

 

Giu 102022
 

Dal sito del Ministero dell’Istruzione

Scuola, proclamati i vincitori e le vincitrici delle XX Olimpiadi delle Scienze Naturali. Più di 20.000 studenti partecipanti. Bianchi: “Complimenti a tutti i partecipanti”

https://www.miur.gov.it/it/web/guest/-/scuola-proclamati-i-vincitori-e-le-vincitrici-delle-xx-olimpiadi-delle-scienze-naturali-piu-di-20-000-studenti-partecipanti-bianchi-complimenti-a-tutt

Da Orizzonte Scuola

https://www.orizzontescuola.it/olimpiadi-delle-scienze-naturali-proclamati-i-vincitori-bianchi-chi-si-avvicina-a-queste-discipline-impara-che-siamo-parte-di-un-sistema/

Graduatorie della Fase Nazionale delle Olimpiadi delle Scienze Naturali 2022

 Olimpiadi & Giochi, Olimpiadi delle Scienze Naturali  Commenti disabilitati su Graduatorie della Fase Nazionale delle Olimpiadi delle Scienze Naturali 2022
Mag 172022
 

Sono finalmente disponibili le graduatorie della Fase Nazionale delle Olimpiadi delle Scienze Naturali!

È possibile visualizzarle al seguente link: http://olimpiadi.anisn.it/corrente/#classifiche.

Le chiavi delle prove con commento saranno pubblicate a breve.

Comunicazione agli studenti partecipanti alla Fase Nazionale delle Olimpiadi delle Scienze Naturali 2022

 Olimpiadi & Giochi, Olimpiadi delle Scienze Naturali  Commenti disabilitati su Comunicazione agli studenti partecipanti alla Fase Nazionale delle Olimpiadi delle Scienze Naturali 2022
Mag 032022
 
Dal nostro sito è possibile scaricare la comunicazione agli studenti partecipanti alla Fase Nazionale, che contiene tutte le indicazioni per la partecipazione.
In bocca al lupo a tutti!

http://olimpiadi.anisn.it/news/#74

ERASMUS+ Blue School Med

 ERASMUS+ Blue School Med  Commenti disabilitati su ERASMUS+ Blue School Med
Apr 122022
 

PROGETTO ERASMUS BLUE SCHOOL MED

Il progetto ERASMUS+ Blue School Med mira a sviluppare, testare e valutare approcci innovativi per integrare le tematiche marine nel curriculum scolastico e nelle attività educative delle scuole in diversi paesi del Mediterraneo.

Scarica Locandina ERASMUS+ Blue School Med

4 principi chiave

  • Costruire insieme
  • Inclusività
  • Interattività
  • Sostenibilità

 

I partner del progetto, gli insegnanti delle scuole e gli alunni progetteranno nuovi percorsi per azioni finalizzate a proteggere il Mar Mediterraneo, da svolgere assieme agli attori locali.

 

Quattro paesi, 10 partner, 14 scuole!

10 partner provenienti da Francia, Grecia, Italia (ANISN) e Malta, raggruppano le competenze in materia di istruzione, scienze marine e costruzione di politiche su queste tematiche.

ANISN ha una comprovata esperienza nello sviluppo di iniziative di ocean literacy, la disciplina che ci aiuta a conoscere il mare e la sua influenza sulla nostra vita.

14 scuole, dalle primarie alle secondarie di secondo grado, accompagneranno i loro alunni in questo percorso e alla fine potranno richiedere la certificazione EU Blue Schools.

 

4 fasi, 3 anni

L’inizio del progetto è settembre 2020 e si concluderà nel settembre 2023 attraverso le seguenti fasi:

  • Ideazione
  • Realizzazione
  • Valutazione
  • Divulgazione

Il progetto si concentrerà sull’accompagnamento delle scuole e degli alunni, assieme alle comunità locali durante lo sviluppo dei percorsi, la realizzazione delle attività e la divulgazione dei risultati in tutto il bacino del Mar Mediterraneo.

 

Il progetto fornirà cinque risultati chiave:

  1. Un quadro di riferimento e un documento di orientamento per diventare Blue School
  2. Attività di sfida blu proposta da ogni singola scuola
  3. Risultati del monitoraggio e della valutazione delle sfide blu
  4. Una piattaforma web di conoscenza interattiva con materiale educativo certificato legato al mare
  5. Una traccia del percorso per sostenere l’adozione delle sfide blu nel bacino del Mar Mediterraneo

 

Nel corso del progetto saranno organizzate tre attività di apprendimento e formazione, progettate sia per gli insegnanti sia per gli alunni

Quattro eventi moltiplicatori a livello nazionale e uno a livello di regione mediterraneo in cui verranno mostrate le attività solte, le pratiche ottimali e la via da seguire per l’educazione all’oceano. 

Seguendo le orme della rete europea delle scuole Blu si ha inoltre la possibilità di:

 

  1. Fare un’analisi comparativa delle iniziative dedicate all’oceano/mare esistenti, organizzate nel sistema educativo di ogni paese;
  1. Sostenere la creazione di ecosistemi scolastici con gli Stakeholder e le comunità marine locali
  1. Contribuire alla progettazione, realizzazione e valutazione di iniziative e progetti blu all’interno delle scuole
  1. Scambi tra insegnanti e partner dei percorsi scolastici di diversi paesi
  1. Una comunità didattica che si impegni a integrare le tematiche riguardanti il mare nei progetti educativi delle loro scuole

 

Progetto E-SEARCH – Engaging society in Science Education And ResearCH

 E-SEARCH  Commenti disabilitati su Progetto E-SEARCH – Engaging society in Science Education And ResearCH
Apr 092022
 

 E-SEARCH – Engaging society in Science Education And ResearCH 

Descrizione Progetto E-SEARCH

Locandina del progetto E-SEARCH

Quadro di riferimento 

Il Progetto E-SEARCH è stato predisposto insieme alla Fondazion e AIRC (capofila) a seguito del Bando per la presentazione delle domande finalizzate alla concessione dei contributi previsti dalla legge n. 113 del 28.3.1991, come modificata dalla legge n. 6 del 10 gennaio 2000. 

Premessa 

Formare ed educare i giovani, non semplicemente fornendo informazioni o utilizzando strategie sanzionatorie o terrorizzanti, rappresenta un elemento cruciale per la prevenzione e la tutela della salute e dell’ambiente delle generazioni presenti e future. 

Essenziale è quindi far acquisire una migliore conoscenza delle idee scientifiche legate al benessere fisico, psicologico e sociale, facendo assumere al soggetto in apprendimento un ruolo attivo, aiutandolo ad analizzare i problemi in modo critico, a riconoscere false notizie, pur sapendo che non vi è una verità assoluta e che le scelte possono essere diverse in relazione al contesto e alla specifica situazione individuale. 

Una classe docente formata sia dal punto di vista teorico che metodologico, capace di adottare strategie di insegnamento partecipative, di affiancare alla trasmissione di concetti l’approccio investigativo rappresenta la chiave vincente per limitare i danni correlati a errati o inconsapevoli atteggiamenti, per contrastare superficialità, angoscia o addirittura la negazione delle evidenze. 

I corretti comportamenti che potranno essere assunti, avranno ripercussioni non solo in ambito strettamente sanitario, ma in numerosi altri settori: il settore economico, quello produttivo e del business, quello del welfare, fino a quello ambientale. 

Obiettivi generali del progetto 

➢ Promuovere la diffusione della cultura tecnico-scientifica, attraverso la realizzazione e la sperimentazione di percorsi didattici destinati alle scuole di diversi ordini e gradi dell’intero territorio nazionale e con un migliore utilizzo dei laboratori scientifici e degli strumenti multimediali, incentivando la consapevolezza dell’importanza della scienza e della tecnologia 

➢ Promuovere la divulgazione scientifica a un target di giovani-adulti (25-40 anni) con eventi e strumenti digitali, suscitando un interesse verso il mondo della ricerca e le tematiche della salute e della prevenzione, grazie a linguaggi affini al target e unendo un approccio creativo alla divulgazione di tematiche STEM. 

Obiettivi specifici 

1. Promuovere la cultura tecnico-scientifica nella scuola integrando le attività d’aula con lo studio e l’esperienza diretta; 

2. facilitare la comunicazione tra scuola e mondo della ricerca coinvolgendo direttamente gli scienziati nella formazione dei docenti ed educatori; 

3. sperimentare nuove metodologie tecnologico-didattiche per l’insegnamento della scienza, avvalendosi dei linguaggi mediali e delle nuove tecnologie; 

4. promuovere una partecipazione attiva dei giovani per favorire l’avvicinamento delle nuove generazioni allo studio delle discipline scientifiche; promuovere la cultura scientifica tra i giovani adulti con linguaggi creativi e innovativi; 

5. creare nuove sinergie tra l’ambito artistico e quello scientifico che potranno avere ulteriori sviluppi; 

6. offrire strumenti per una corretta informazione scientifica utilizzando i canali informativi privilegiati dai giovani e giovani-adulti. 

Azioni in partnership ANISN-AIRC 

✓ Percorsi di formazione nelle scuole, in collaborazione con alcuni istituti scolastici selezionati 

✓ Incontri con la ricerca, volti alla sensibilizzazione dei diversi stakeholder sui temi di maggiore rilevanza legati alla ricerca biomedica, alla prevenzione e alla corretta informazione scientifica, utilizzando i linguaggi e gli strumenti più affini a tali soggetti. 

✓ Realizzazione e gestione del sito web “scuola.airc.it”, quale punto di riferimento per tutte le attività del progetto. Nel sito vi sarà una sezione dedicata ai docenti quale spazio virtuale di confronto. 

✓ Webinar, rivolti a diverse tipologie di soggetti. 

✓ Contest “Isola dei fumosi”, destinato agli studenti delle scuole secondarie di I grado (partecipa la classe) II grado (partecipano i singoli studenti) con lo scopo di sensibilizzare sull’importanza degli stili di vita sani. 

✓ Elaborazione di risorse didattiche. 

✓ Corsi di formazione, workshop e stage per i docenti, in presenza, a distanza o in modalità blended. 

✓ Attività di illustrazione e disseminazione del progetto. 

✓ Percorso “Wonder why” – la curiosità ti rende vivo, rivolto in particolare a un target dai 25 ai 40 anni, con lo scopo di promuovere l’informazione e la sensibilizzazione sui temi della biologia, della ricerca biomedica e della salute. 

Azioni specifiche ANISN 

30 aprile – 2 maggio 2022: Corso di formazione residenziale per docenti e costituzione gruppi di lavoro. 

maggio – luglio 2022: produzione di risorse didattiche su una delle seguenti possibili tematiche: alimentazione e acqua, inquinamento e rifiuti, pensiero critico, sostenibilità, con l’utilizzo di diverse strategie didattiche (IBSE, Role Play, didattica per progetti, didattica laboratoriale, lavori di gruppo, flipped classroom, Debate, …). 

agosto – settembre 2022: Analisi triangolata delle risorse didattiche prodotte con proposte di implementazione e/o di correttivi. 

ottobre 2022: Incontro residenziale di presentazione dei materiali elaborati, tramite simulazioni e momenti di micro-teaching. 

ottobre – novembre 2022: Condivisione dei materiali con AIRC e inserimento nella piattaforma web dedicate. 

novembre 2022 – maggio 2023: Attivazione di corsi di formazione a livello regionale e locale. 

giugno 2023: Report da parte dei docenti partecipanti sulle attività di formazione e di applicazione in classe. 

luglio – agosto 2023: Disseminazione del progetto e delle risorse. 

Per contatti: paolabortolon2@virgilio.it 

 

 

Progetto SEMPER

 SEMPER  Commenti disabilitati su Progetto SEMPER
Apr 092022
 

SEMPER – inSiEMe Per la vita sulla tERra 

Premessa 

Il progetto SEMPER prevede una prima fase di progettazione delle risorse didattiche a cui seguirà la formazione dei docenti. 

Educare allo sviluppo sostenibile richiede metodi di insegnamento e apprendimento partecipativi, l’utilizzo di nuovi ambienti e strumenti didattici anche virtuali, supporti digitali, competenze pedagogiche con cui facilitare la crescita culturale dei discenti, attivare la loro curiosità e creatività, sviluppare il pensiero critico, motivare a modificare i personali comportamenti e ad agire per limitare o eliminare i danni correlati a errati o inconsapevoli atteggiamenti. 

Articolazione del progetto 

Il progetto sarà articolato in una serie di attività pluridisciplinari e multidisciplinari che i docenti potranno sperimentare nel gruppo dei pari, durante la formazione, e in classe. I singoli percorsi saranno completati da strumenti per la valutazione degli alunni. 

In particolare, il progetto si articolerà in 3 fasi. 

Fase esplorativa 

La fase esplorativa è volta alla conoscenza del territorio, della scuola e della classe in cui la proposta progettuale si realizza. Ciò con una pluralità di scopi: 

− adeguare l’intervento alle esigenze, alle risorse, ai vincoli e ai bisogni specifici del contesto; 

− superare la parcellizzazione del sapere attraverso un approccio olistico e integrato più rispondente alle tre dimensioni della sostenibilità: ambientale, economica e sociale; 

− coinvolgere, sensibilizzare e incrementare gli effetti a breve e lungo termine dell’azione formativa all’interno e all’esterno dell’ambito scolastico. 

Formazione dei docenti 

La formazione dei docenti: 

✓ verterà su aspetti disciplinari legati all’educazione ambientale, alle forme e fonti di inquinamento, alle conseguenze del riscaldamento globale e ai comportamenti da adottare per lo sviluppo sostenibile, comunemente definito come “uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni”; 

✓ potrà svolgersi in presenza, a distanza o in modalità blended; 

✓ sarà affiancata da incontri e sportelli sia sugli aspetti specifici scelti dalla scuola sia sulle strategie didattiche innovative, con cui avvicinare e sensibilizzare gli studenti. 

Azione con la classe 

Si articolerà in: 

− predisposizione dei materiali e delle strumentazioni da utilizzare per la realizzazione dei vari step dell’azione didattica, curvati in relazione al livello scolastico e strutturati per essere adattati al contesto di applicazione per favorire un’evoluzione del ruolo del docente, che da trasmettitore di conoscenze diverrà facilitatore del processo di apprendimento; 

− eventuali momenti gestiti dai formatori esterni e precedentemente condivisi con i docenti della classe; 

− interventi gestiti dai docenti della classe con il supporto attivo e contestuale dei formatori esterni; 

− azioni di supporto e tutoraggio sincrone e asincrone; 

− azioni di monitoraggio e co-valutazione in itinere e finale. 

Obiettivi per i docenti 

− Fornire nuove competenze didattiche che conducano a saper utilizzare modelli appropriati per investigare su fenomeni e oggetti e porsi con atteggiamento razionale e critico di fronte alla realtà, alle informazioni e alle loro fonti, sapendo riconoscere i criteri scientifici di affidabilità delle conoscenze. 

− Formare ad un approccio scientifico ed intellettuale che mira alla piena comprensione della complessità del mondo presente. 

− Promuovere la condivisione di risorse didattiche e lo scambio di conoscenze tra i docenti per una trattazione delle tematiche che superi i confini delle singole discipline e delle singole realtà territoriali. 

Obiettivi per gli studenti 

− Comprendere i problemi correlati ad un uso non corretto delle risorse ambientali, sociali ed economiche. 

− Utilizzare i metodi dell’indagine scientifica per ricavare evidenze con le quali valutare la validità e l’utilità delle proprie e delle altrui opinioni e scelte e la correttezza delle informazioni circolanti nei media. 

− Prendere decisioni basate su fattori economici (ad esempio, il costo dell’energia elettrica), ambientali (ad esempio i cambiamenti della biodiversità) e sociali (per esempio, ciò che la gente preferisce utilizzare), che possono essere in conflitto tra loro, muovendo dalla realtà conosciuta, muovendo dalla realtà conosciuta. 

− Sviluppare competenze comunicative e argomentative per condividere idee e informazioni in modo chiaro e ragionato. 

Le tematiche 

Le attività proposte sono organizzate intorno a nuclei fondanti o a particolari ambiti della scienza e afferiranno a tematiche attuali, ritenute fondamentali per l’acquisizione della cittadinanza attiva e responsabile e per l’acquisizione di corretti stili di vita. In particolare si svilupperanno in modo integrato attività correlate agli obiettivi 4, 7, 12, 13, 14, 15 dell’Agenda ONU 2030. 

In particolare, saranno trattate 3 tematiche, che afferiscono alle problematiche della sostenibilità e della transizione ecologica: l’acqua, le risorse energetiche, i rifiuti. 

Unità formative 

Le unità formative sono strutturate in modo da curare, con un approccio integrato, gli aspetti metodologici e quelli contenutistici, grazie alla strategia Inquiry e a varie tipologie di didattica attiva che permettano agli studenti di essere protagonisti del proprio apprendimento potenziando interesse, motivazione, autonomia, creatività e dimensione comunicativa. 

Ogni unità formativa: 

− sarà costituito da vari moduli non sequenziali, strutturati a diversi livelli di complessità e destinati alla scuola primaria, secondaria di primo grado e secondo grado, secondo una impostazione verticale; 

− avrà una durata di circa 25 ore declinate flessibilmente, in base alle esigenze della scuola, in ore di formazione dei docenti, attività in classe, incontri di tutoraggio, azione di monitoraggio, valutazione e documentazione; 

− richiederà l’utilizzo di diverse strategie didattiche, come l’investigazione, la didattica per progetti, il debate, il problem posing e solving; 

− sarà arricchito da un kit di materiali di facile consultazione e da alcuni supporti multimediali e App; 

− conterrà delle linee guida per facilitarne l’applicazione, che sarà utile nella fase di sperimentazione al fine di consentirne la valutazione e l’eventuale riprogettazione; 

− sarà accompagnato da schede di lavoro e prove di verifica per gli studenti; 

− sarà il frutto del lavoro congiunto di docenti esperti, docenti sperimentatori, scienziati, ricercatori ed esperti di tecnologie didattiche innovative; 

− potrà concludersi con momenti di esternalizzazione da parte degli studenti e di prodotti afferenti ad un compito di realtà richiesto (video, clip, poster, mostra, spettacolo teatrale, ecc.). 

Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali – ANISN 

L’ANISN – Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali è un’associazione non profit con personalità giuridica, iscritta nel Registro degli Enti del Terzo Settore (ETS), qualificata per la formazione degli insegnanti (DM. 177/00 articolo 4 – Direttiva n° 90/03 art. 6, 7) e accreditata quale soggetto proponente di iniziative per la valorizzazione delle eccellenze. 

Dal 1981 opera per migliorare la professionalità dei docenti, rinnovando e integrando le loro conoscenze disciplinari, pedagogiche e metodologiche così da favorire processi di insegnamento-apprendimento adeguati ai fabbisogni che la società e il mondo del lavoro manifestano. 

Parallelamente è attiva nell’incrementare la cultura scientifica, sempre più indispensabile per leggere e interpretare in modo razionale e con spirito critico quanto emerge dalla realtà circostante, in continua evoluzione. 

L’associazione si articola in 25 sezioni distribuite sull’intero territorio nazionale, ciascuna delle quali organizza eventi scientifici anche in collaborazione con agenzie formative formali e informali del territorio, e in 14 Centri IBSE (in Veneto, Lombardia, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Basilicata, Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta, Marche, Friuli V.G.), che hanno come obiettivo la formazione, teorica e sperimentale, sull’ IBSE (Inquiry Based Science Education) e l’implementazione di tale approccio nelle classi. 

L’ANISN è stata ed è coinvolta, quale partner attivo, in vari progetti nazionali, europei e internazionali e, nell’ambito del Decreto Dipartimentale 66 del 26 luglio 2021, è stata selezionata per dar vita a forme di coprogettazione di iniziative nell’ambito della sostenibilità e della transizione ecologica. 

Maggior informazioni sull’ANISN sono disponibili sul sito: http://www.anisn.it/nuovosito/ 

Per contatti: 

Paola Bortolon: paolabortolon2@virgilio.it / bortolonpaola@gmail.com 

Vanna Serani: vanna.serani@alice.it / serani.vanna@gmail.com 

Descrizione Progetto SEMPER

 

Chiavi e graduatorie prova Regionale 2022

 Olimpiadi & Giochi, Olimpiadi delle Scienze Naturali  Commenti disabilitati su Chiavi e graduatorie prova Regionale 2022
Apr 032022
 

Pubblichiamo oggi le chiavi e le graduatorie della prova Regionale delle Olimpiadi delle Scienze Naturali 2022, insieme alla comunicazione relativa al numero di studenti ammessi alla fase Nazionale.

Le soluzione commentate alle prove, insieme alla lista dei nominativi degli studenti ammessi alla fase Nazionale (compresi eventuali ripescaggi), saranno pubblicate a breve.

 

Form risposte prova regionale Giochi delle Scienze Sperimentali 2022

 Giochi delle scienze Sperimentali  Commenti disabilitati su Form risposte prova regionale Giochi delle Scienze Sperimentali 2022
Mar 222022
 

In questa pagina, il 22 Marzo 2022, sarà possibile inviare le risposte alla prova regionale Giochi delle Scienze Sperimentali 2022.
Eventuali risultati inviati dopo le ore 12.30 del 22 marzo non saranno considerati validi.

La prova si è conclusa, grazie a tutti per la partecipazione!